Contest 40/80 Ancora Sardegna IS0/I5OYY

Ed eccoci qua tornati, rigenerati dalla stupenda regione Sardegna, che anche quest’anno ci ha ospitato per il contest italiano 40-80.

Grandi novità quest’anno… , ma partiamo dal principio. Non ero proprio sicuro di poter partecipare, causa lavoro, infatti anche prendere un solo giorno di ferie era un’utopia, prentenderne due poi… una tragedia Greca!

Così, per mettere d’accordo tutti ho cercato di fare in modo che con un solo giorno (rubato al lavoro…) potessi dare mano al team IS0/I5OYY per questo contest. Traghetto fissato con largo anticipo, partenza il giovedì sera e rientro il lunedì mattina alle 7:30. Tutto perfetto; materiali, spirito, voglia di fare radio e un team affiatato e combattivo.

Ritrovo alle 17 di Giovedì 9 Dicembre: sono in garage, ho preparato il materiale, smontando mezzo shak e attendo Ivano (IZ5LFD) che dovrebbe essere qua a minuti, ½ ora di ritardo accademico è il minimo per Ivano,oltre al ritardo deve ovviamente anche fare gasolio al trattorino! Sento Danio (I5OYY), stiamo partendo, ci troviamo per strada sulla Fi-Pi-LI, perfetto.. .Verso Santa Croce sull’Arno il rendez vous.

Arriviamo a Livorno con circa 1 ora di anticipo sulla partenza della nave, la serata e’ fredda e tersa, tira poco vento e ciò presagisce una traversata tranquilla, dopo l’imbarco tutti a cenae, Ivano nonostante le nostre avvertenze si abbuffa sulla frittura di pesce, certamente passerà una nottata poco tranquilla, con conseguente “innervosimento” del sottoscritto, compagno di cuccetta.

Arrivo in perfetto orario a Golfo Aranci. Il mattino ci riserva un’alba spettacolare, con colori incredibili, sbarchiamo velocemente e puntiamo dritti verso la nostra meta, la strada scorre veloce e i 200 km che ci separano dall’agriturismo vicino Cabras ci sembrano molti meno. La struttura che ci ospiterà per il week end è già stata meta di nostre “zingarate”, nel 2008 e’ stato protagonista del solito 40-80, poi a maggio 2009 siamo stati  per una settimana con le famiglie al seguito. I proprietari sono gentili e disponibili, la cucina è ottima e abbondante.

All’arrivo troviamo il resto del Team, Claudio (IZ1DNJ) , Vittorio (I1BPU) , Antonio (I1BZ). Ci raggiungerà nel pomeriggio anche Gianni (IS0IGVv), veterano delle nostre spedizioni. Cominciamo subito a scaricare i mezzi, quest’anno e’ previsto il montaggio di 2 antenne un po’ complesse. Su indicazione di Vittorio montiamo i pali, 4 alti circa 10mt, messi a quadro a 22 metri uno dall’altro, e alla sommità un quod di alluminio di 80mt di perimetro; qualche metro sotto, più all’interno, un quod di 40 mt. A parte, su un altro palo di circa 15 mt, sono stati montati i dipoli per la ricerca dei moltiplicatori. Le stazioni comprendevano 3 Icom 756 proIII, 1 Yaesu FT920, 1 amplificatore Drake L4B, un Amplificatore Expert 1kfa, 1 Amplificatore Ten TEc Titan, oltre agli accessori e ai computer in rete per la gestione dei Log.

La giornata passa veloce, riusciamo a montare il tutto e nel tardo pomeriggio cominciamo a fare le prove di trasmissione, tutto ok, siamo pronti e possiamo andare a cena, questa sera saremo ospiti della Peschiera Pontis, vicino al paese di Cabras, un nome che è tutto un programma, pesce, pesce, pesce…. Uno spettacolo, ovviamente c’è chi mangia e chi si “abbuffa”, non faccio nomi, ma sapete di chi parlo.

Sabato ore 14:00 (13:00 Gmt): comincia la battaglia, il primo round e’ affidato ad Antonio che con la sua maestria nel cw riesce a catturare subito un gran numero di stazioni e di moltiplicatori, appena la propagazione cala un po’ in 40 mt, nel primo pomeriggio, passiamo in 80 e cominciamo con l’RTTY di Roberto… ad un certo punto succede qualcosa alla commutazione del suo apparecchio e l’amplificatore rimane fisso in Tx, un breve consulto e decidiamo di continuare con la seconda stazione adattata alla telescrivente, è un tripudio di stazioni e moltiplicatori, ci chiamano da tutta l’Italia… Sì, la provincia di trasmissione è molto ambita dai contestatori, in quanto siamo la sola stazione ad operare da questo luogo e questo ovviamente ci avvantaggia un poco e ci ripaga dello sforzo economico e fisico per essere presenti.

Dopo le operazioni Roberto parte Claudio con il suo vocione astigiano, macina collegamenti su collegamenti in SSB, gli 80 mt sono saturi di segnali e il divertimento sul pile up e’ assicurato. Dopo Claudio si susseguono gli altri operatori, mentre Ivano cerca di collegare qualche nuovo moltiplicatore.

Dopo la cena, consumata a turni, di nuovo un po di CW con la mano veloce di Gianni che, da buon telegrafista della marina, macina contatti. Si susseguono quindi per la notte anche gli altri: Danio continua in 80 mt Fonia, mentre verso le 2 di notte io mi ritiro a letto per potermi alzare alle 7 per il cambio.  Dopo aver cercato di dormire fra le russicchiate di Ivano e le sue levate per il bagno, mi alzo e vado nella stanza attrezzata a sala radio, comincia la battaglia in 40 mt SSB, c’è un pile up furioso, riesco a mettere a log circa 350 QSO in 2 ore e mezzo, e  raddoppiare il punteggio , cosa che è ovviamente riuscita grazie all’ottimo lavoro svolto nelle ore precedenti dal resto del Team! Finisce la mattina di contest con Danio che chiama in fonia e alle 13:00 Gmt saluta gli ascoltatori e annuncia il QRT di IS0/I5OYY, il punteggio realizzato, non era mai stato raggiunto da questo Team, e credo  che alla fine dei conteggi si rivelerà vincente!

Tra l’altro nella mattina ci avevano fatto una graditissima sorpresa gli amici di Cagliari, con i quali avevamo condiviso la spedizione all’Asinara, e sono rimasti a fine contest a pranzo con noi.

Nel pomeriggio abbiamo smontato le stazioni, le antenne e ricaricato i mezzi, alle 20 avevamo il traghetto, che in tutti i casi sarebbe partito, anche senza di noi….

Altra notte in nave con Ivano, che mugola la Frittura che ha nuovamente mangiato.. e io che cerco di dormire, cullato dal mare.

Vorrei ringraziare tutto il Team, in particolare Claudio, Vittorio e Antonio che si sono uniti a noi in questa zingarata, spero di cuore di poterli avere ancora nel Team. Un pensiero speciale ad Antonio Zerbini (i1zb),  nonostante la tenera età, ci ha fatto il regalo di essere con noi ad aiutarci in telegrafia.

Grazie grazie grazie a tutti: Danio, Ivano, Bob, Claudio, Vittorio, Gianni, Antonio.

Alla prossima!!!

Simone IK5RUN.