D44TBE Capo Verde – Il ritorno

Come vi avevo promesso eccomi di nuovo a raccontarvi la nostra esperienza in questa avventura “dall’altra parte del Pilup, da protagonisti!”

Siamo tornati con un baglio d’esperienza non  indifferente, anche se il Paese non è una rarità, vi garantisco che in alcuni momenti il pilup era di tutto rispetto. Le  operazioni si sono svolte prevalentemente in SSB e modi digitali ,non molto in CW. I QSO effettuati sono poco più di 10.000, il log lo potete trovare sul nostro sito, la stessa cosa  l’abbiamo fatta per eQSL  e per il LOTW

Veniamo al nocciolo, ci siamo resi subito conto che a quelle latitudini contemporaneamente arrivavano forti segnali dagli USA  Sud America ed Europa, constatando che tutto sommato le direttive sarebbero state d’impaccio, i nostri dipoli e verticali hanno lavorato egregiamente, è stato proprio un piacere sentire i nostri amici in mezzo a tante stazioni che ci chiamavano e devo dire che sono stati molti, compreso il nominativo della nostra sezione IQ5PO, salire in mezzo a tutto quel bailame. Non sono mancate le critiche ma vorrei vedervi voi districarvi in mezzo a tutti quei numeri e lettere pronunciate in una miriade di lingue, poi non siamo andati per fare record ma una spedizione tranquilla, quando era il momento di staccare staccavamo. Approposito di QSO se non vi trovate a log e ne siete sicuri, inviate una e-mail a Giovanni IK5CRH se c’è l’errore verra prontamente corretto.

Al dilà dell’esperienza radiantistica ci siamo goduti il mare in tutta la sua bellezza. siamo tornati rafforzati e migliorati sia nel modo di operare e ha rafforzato il gruppo già di suo molto coeso. Prepareremo la prossima spedizione con più cognizione di causa e saremo aperti ad amici che volessero unirsi a noi. Ringraziamo tutti quanti che hanno avuto la pazienza di collegarci e agli altri li aspettiamo alla prossima spedizione.

73′ Dx de D44TBE, Op. John IK5BCM, Beppe IK5CBE, Giovanni IK5CRH