Riparlando di QSL

Anche questo mese lo scatolotto è pronto per la spedizione. Questa volta la preparazione delle qsl è stata divertente, ci ho fatto anche qualche sorriso vedendo gli errori fatti (ovviamente essendo io perfetto non sbaglio mai!) nello smistare le cartoline.
Quello più comune è il classico errore di sbaglio, la QSL infilata nel buco sbagliato. Nel 90% dei casi si confondono i russi con gli ucraini. Lo so che da quando hanno litigato ed hanno divorziato hanno fatto un sacco di confusione con i prefissi ma oramai dovremmo esserci abituati. State attenti!
Ora passiamo ai manager. Si tratta di quei nominativi che debbono essere indicati nella casella” via” della qsl che altrimenti va lasciata in bianco (non va scritto l’indirizzo del destinatario o che viene spedita via “buro”). Questi signori, come tutti sanno, fanno il lavoro di gestire le qsl per conto di altre stazioni che, spesso ma non sempre, magari si trovano in un altro stato per cui se la stazione za33za ha per manager kp1zzz (i nominativi sono stati scritti a caso) la qsl va inviata a kp1 e non va messa nella casella di za. Io controllo ma a volte le cartoline si nascondono alla mia vista.
Soprattutto per i qsl manager fate attenzione ai nominativi strani, spesso ne hanno uno per cui, sempre ad esempio, se vedete un kf12345a, una sbirciatina su qrz.com non fa male. Per i più pigri alcuni programmi di log (BBlogger ad esempio) lo possono fare per voi al momento di scrivere il QSO. Fate attenzione, le qsl sono bestie strane e dispettose, quando c’è un errore fanno di tutto per nascondersi.
Altra cosa carina sono i nominativi composti. Se voi collegate la stazione hb9/i5nxh/p/b/m la qsl a chi la mandate? Qualcuno, anzi, qualche due o tre, la mandano a hb9 che sicuramente la girerà a i5nxh che abita in un’altro stato e che è socio di altra associazione. Meditate gente!