EU TEREX 2010 25-28.11.2010

Nel Novembre 2006 la Commissione Europea ha approvato la proposta italiana di organizzare una esercitazione a livello internazionale su rischi naturali. Lo scenario previsto è quello di un terremoto nell’area settentrionale della Regione Toscana, simile a quello avvenuto nei primi del ‘900, con conseguenti danni a livello idrogeologico.

La durata di 4 giorni (dal giovedì alla domenica) ed il coinvolgimento di unità specializzate provenienti da Austria, Francia, Slovenia, Croazia e Federazione Russa confermano il valore e le attese riposte in questa esercitazione. Inoltre, sarà presente un osservatore per ciascuno dei restanti 27 Stati Membri dell’Unione Europea.

Un importante convegno si è tenuta a Pisa il 24 settembre sull’argomento, nell’ambito delle Giornate di Protezione Civile.

Di seguito la richiesta del collega della sezione di Lucca:

A nome della sezione ARI di Lucca siamo a chiedere collaborazione per l’esercitazione di Protezione Civile denominata EU TEREX 2010 (Tuscany Earthquake Relief EXercise) che si terrà nei giorni 25-26-27-28 novembre prossimi, durante la quale verrà simulato un evento sismico simile a quello che ha colpito la Garfagna negli anni ’20.

Il livello di importanza di questa esercitazione è piuttosto elevato, sono infatti coinvolti diversi stati europei (Austria, Croazia, Francia, Slovenia e Russia) sia come osservatori sia con forze di aiuto in campo.

La nostra provincia è fortemente impegnata con ben 7 COM aperti che debbono essere coperti da operatori ARI.

Come si immagina vista la durata delle operazioni e le postazioni da coprire, non ce la facciamo con le nostre forze e quindi siamo a chiedere aiuto alle sezioni toscane.

Questa esercitazione è molto importante per la regione toscana e per le realtà locali; i radioamatori ARI si giocano molta della loro credibilità e crediamo che sia una occasione da non perdere.

L’ottimo per una praticità di organizzazione sarebbe che una sezione (o una collaborazione fra sezione)”adottasse” un COM  gestendo al proprio interno l’organizzazione dei turni…..

Le sedi dei COM che purtroppo non sono “sedi stabili” vengono in questi giorni dotate almeno delle antenne per le nostre frequenze; stiamo ultimando anche il piano frequenze dei collegamenti provinciali, un lavoro veramente duro!

Speriamo quindi in una vostra collaborazione , aspettiamo quindi risposte (sperando positive) prima dell’incontro di Scandicci quando per ovvie ragioni organizzative  le cose dovranno già essere in fase avanzata di preparazione.

Vi preghiamo di segnalare la vostra disponibilità  alle nostre mail:

info@arilucca.it – iw5axw@alice.it – ik5amb@tin.it – iz5axb@gmail.com – vcalandra@libero.it

IZ5GVP Consiglio direttivo Sez.ARI di Lucca